contenuto nascosto per l'accessibilita'
Skip Ribbon Commands
Skip to main content
Home >

Accessibilità

usabilità, accessibilità

Usabilità e accessibilità
Il sito è stato progettato e realizzato per massimizzare la user experince e la web usability. In particolare dovranno come minimo conformarsi ai criteri previsti dallo standard ISO 9241 part 151 “Guidance on World Wide Web user interfaces”.
I siti del modulo Web non devono avere barriere che impediscano la fruizione a utenti:
·         con limitazioni sensoriali;
·         con limitazioni motorie;
·         con limitazioni cognitive o altri problemi neurologici.
 A tal fine nello sviluppo dei siti l’Appaltatore dovrà attenersi scrupolosamente alle raccomandazioni WAI (Web Accessibility Initiative) del consorzio W3C (http://www.w3.org/WAI/).
In particolare per tutti gli aspetti di propria competenza dovrà attuare le linee guida WCAG 2.0 (Web Content Accessibility Guidelines).
 
Il livello di conformità seguito è AA.

Sul sito di W3C è presente varia documentazione di inquadramento e di approfondimento e link a
servizi di verifica automatizzata (parziale). Inoltre esiste il sito WCAG2 fornisce parte della documentazione tradotta in italiano.
 
La Committente in quanto “azienda privata concessionarie di servizi pubblici” è anche soggetta alla Legge N° 4 del 9/1/2004, comunemente denominata “Legge Stanca” e ai successivi decreti attuativi. Il CNIPA (Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione) rende disponibile sul sito PubbliAccesso.gov.it tutta le normativa vigente. Il livello di conformità richiesto è il “terzo livello di qualità” graficamente denotato da tre asterischi ***.
 
Per quanto riguarda l’esigenza di sottolineatura dei link si è andati in deroga in accordo col committente.
Sono presenti accesskey per il raggiungimento diretto dei menù e dei contenuti.
I menù sono stati realizzati attraverso liste non ordinate <ul> per non perdere la leggibilità anche a fogli di stile disattivati.
Sono stati utilizzati tag “noscript” limitatamente, in quanto l’interfaccia di jQuery permette di manipolare il codice della pagina attraverso lo script al caricamento.
Gli utenti, tramite la funzionalità standard offerta dal loro browser (e cioè non con funzionalità specifiche costruite per il sito), possono poter cambiare secondo la loro preferenza la dimensione dei font base (tutti i font usati nei menù, nei box… dovranno adattarsi in proporzione). Per agevolare l’utilizzo di questa funzione sono stati previsti nell’header tre pulsanti in cui sono state pre-settate le impostazioni di ingrandimento del carattere.
Ogni elemento che richiede funzionalità javascript (esclusa la RIA sul Percorso conto energia che, per sua natura, non è adatta ad una visualizzazione standard) prevede una corrispondente versione leggibile a script disabilitati o, nel caso dei video o del magazine elementi, un link che porta alla lettura del feed rss corrispondente.
 
Mentre l’html progettato rispetta la 100% le guideline di accessibilità, ci riserviamo che possano esserci delle funzionalità legate al sistema di integrazione (SharePoint) e alla contribuzione che possano inficiare alcuni punti, non compromettendo comunque la leggibilità dei contenuti.
 
Liquid layout

Tutte le pagine sono state realizzate utilizzando il “liquid layout”, ossia un layout in grado di adattarsi automaticamente allo spazio disponibile nella finestra del browser, allargando o riducendo proporzionatamente (fino ad un minimo impostato) l’ampiezza di tutti i box
(o solo di quelli configurati in tal senso) oppure ridisponendoli in un diverso ordine spaziale in base
alla larghezza disponibile nella finestra del browser, senza lasciare spazi vuoti ai bordi intorno o al contrario richiedere inutili scroll orizzontali della pagina.
Nel codice implementato, tuttavia, il layout risulta liquido entro i 1349px di larghezza, in quanto l’adattabilità a risoluzioni maggiori avrebbe reso difficile la lettura dei contenuti del sito.
Essendo comunque un’impostazione settata via css, qualora in altri ambiti si presentasse l’esigenza, non sarebbe difficile rendere il layout completamente liquido.
Le pagine sono  in grado di adattarsi con buona resa ad ampiezze di finestra comprese fra 800px e 1920px con il font base.

Responsive Layout

Oltre a quanto indicato per la liquidità del sito, per permettere la corretta comprensione dei contenuti anche utilizzando tablet e dispositivi mobile, è stato implementata la tecnologia definita “layout responsive”: la pagina adatta l’assemblamento degli elementi in base alla larghezza della finestra, nel dettaglio i limiti
sono stati individuati in larghezza di 768 per i tablet e 500 per gli smartphone.
Al di sotto di tali limiti, le colonne affiancate si susseguono verticalmente lasciando maggior spazio al contenuto visualizzato. Inoltre vengono personalizzati in menù per adattarsi al tocco e spariscono le funzionalità legate all’aumento predefinito del carattere.

Questa pagina è stata aggiornata il 06/02/2014