contenuto nascosto per l'accessibilita'
Skip Ribbon Commands
Skip to main content

Riconoscimento CAR

riconoscimento, CAR, indice PES, DM 4 agosto 2011

​Il GSE è il soggetto incaricato di riconoscere gli impianti di Cogenerazione ad Alto Rendimento, rilasciare la garanzia d’origine (GOc) e qualificare gli impianti di cogenerazione abbinati al teleriscaldamento per il rilascio dei certificati verdi. I produttori titolari di un’unità di cogenerazione, possono richiedere il riconoscimento CAR ai sensi del Decreto Legislativo n. 20 del 2007 come integrato dal DM 4 agosto 2011 ed eventualmente l’accesso al regime di sostegno dei certificati bianchi previsto ai sensi del DM 5 settembre 2011. Possono accedere al meccanismo dei certificati bianchi le unità di cogenerazione riconosciute CAR:

  • entrate in esercizio a seguito di nuova costruzione o rifacimento dopo il 6 marzo 2007, per un periodo di 10 anni solari, a decorrere dal 1° gennaio dell’anno successivo all’entrata in esercizio;
  • entrate in esercizio a seguito di nuova costruzione o rifacimento dopo il 6 marzo 2007 e abbinate ad una rete di teleriscaldamento, per un periodo di 15 anni solari a decorrere dal 1° gennaio dell’anno successivo all’entrata in esercizio;
  • entrate in esercizio tra il 1° aprile 1999 e il 6 marzo 2007, per un periodo di 5 anni solari, a decorrere dall’entrata in vigore del DM 5 settembre 2011. Per questi impianti il numero di certificati bianchi emessi è pari al 30% di quello previsto per le altre due tipologie.
Ai sensi del Decreto Legislativo n. 20 del 2007, un’unità di cogenerazione è definita ad Alto Rendimento se il valore del risparmio di energia primaria (PES) che consegue è almeno del 10% oppure se assume un qualunque valore positivo, nel caso di piccola cogenerazione (< 1 MWe) o micro-cogenerazione (< 50 kWe). Il calcolo del PES va effettuato ai sensi del DM 4 agosto 2011, che contiene gli allegati al Decreto Legislativo n. 20 del 2007.
Per tutti gli approfondimenti relativi al calcolo delle grandezze necessarie alla valutazione delle condizioni di Alto Rendimento e al calcolo degli incentivi si rimanda alle “Linee guida per l’applicazione del Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico 5 settembre 2011 - rev 2 – Cogenerazione ad Alto Rendimento(CAR)” emanate dal Ministero dello Sviluppo Economico
 
Ai soli fini dell’accesso agli incentivi, l’art. 3 del DM 5 settembre 2011 prevede che, limitatamente alle unità entrate in esercizio tra il 7 marzo 2007 e il 31 dicembre 2010, sia possibile applicare la Delibera 42/02 in luogo del DM 4 agosto 2011, solo qualora l’indice PES conseguito dall’unità sia inferiore al valore limite previsto. In questo caso la verifica dei requisiti viene effettuata sulla base del valore di IRE e LT. Inoltre, per quanto riguarda le unità entrate in esercizio tra il 1° aprile 1999 e il 6 marzo 2007, viene considerata la legislazione vigente alla data di entrata in esercizio delle stesse.
 
Le richieste di riconoscimento CAR e accesso al meccanismo di sostegno sono da inviare esclusivamente per via telematica attraverso l’applicazione web RICOGE che consente di caricare tutti i dati e i documenti necessari all’invio dell’istanza.
 
Il Manuale Utente RICOGE, che ha lo scopo di guidare gli operatori nelle fasi di compilazione e invio tramite l’applicazione web, è disponibile sul lato destro della pagina. Il documento è strutturato in modo da seguire il processo di inserimento dati richiesto da RICOGE, anche con l’ausilio di immagini.
 
Per i Sistemi che richiedono la qualifica SEU ai sensi delle disposizioni previste dalle Delibere dell' AEEGSI 578/2013/R/eel e s.m.i., e che comprendono impianti di produzione combinata di energia elettrica e calore, va presentata anche la richiesta di riconoscimento CAR. Tale richiesta va presentata secondo le modalità e le tempistiche specificate nelle “Regole applicative per la presentazione della richiesta e il conseguimento della qualifica di SEU e SEESEU per Sistemi entrati in esercizio entro il 31/12/2014” e, nei casi previsti, utilizzando l’apposita documentazione (Richiesta CAR per qualifica SEU). 

Tariffe a copertura dei costi sostenuti dal GSE
 
Dal 1°gennaio 2015, a carico dei soggetti che fanno richiesta al GSE di riconoscimento CAR delle unità di cogenerazione, è attribuito un contributo di istruttoria (Allegato 1, punto 6, del DM 24 dicembre 2014) determinato sulla base della potenza dell’unità di cogenerazione, secondo quanto riportato nella seguente tabella:
 
tariffe costi GSE_riconoscimento CAR.JPG
 Tabella 1 – Definizione della tariffa: DM 24 dicembre 2014
 
Si precisa che, oltre al corrispettivo fisso, in caso di riconoscimento e successivo ritiro dei Titoli di Efficienza Energetica da parte del GSE è previsto anche un corrispettivo variabile pari all’1% del prezzo di ritiro dei medesimi titoli. Le modalità di pagamento del corrispettivo variabile sono definite nel documento “Disposizioni Tecniche di Funzionamento - Convenzione per il rilascio e il ritiro dei Certificati Bianchi riconosciuti alle unità di cogenerazione ad alto rendimento”.
 
Il GSE, a seguito della ricezione della richiesta di riconoscimento della condizione di Alto Rendimento delle unità di cogenerazione (CAR), provvede ad inviare tramite email o PEC al soggetto richiedente la fattura con l’importo relativo al contributo di istruttoria. La comunicazione dell’esito della richiesta di riconoscimento CAR è subordinata al riscontro, da parte del GSE, del pagamento della tariffa.

L’invio della richiesta di riconoscimento CAR determina l’impegno da parte del soggetto richiedente a corrispondere al GSE il contributo per le spese di istruttoria sopra indicato. Il soggetto richiedente è tenuto al pagamento delle tariffe esclusivamente tramite bonifico bancario (IBAN indicato in fattura) entro la scadenza riportata all’interno della stessa. La causale del bonifico dovrà contenere il numero e la data della fattura per cui si sta effettuando il pagamento. Si ricorda che il pagamento dei costi di istruttoria deve essere effettuato indipendentemente dall’esito della stessa.
 
Per ulteriori informazioni è possibile consultare le Modalità operative per il riconoscimento dei costi sostenuti dal GSE.

 
 
 

Normativa

Cerca termini

Questa pagina è stata aggiornata il 03/07/2015