contenuto nascosto per l'accessibilita'
Skip Ribbon Commands
Skip to main content
HomeQualifiche e certificatiGaranzia d'Origine

Garanzia d'Origine

GO, origine, mix energetico, garanzia di origine, RECS

 

Cos'è

La Garanzia di Origine (GO) è una certificazione elettronica che attesta l’origine rinnovabile delle fonti utilizzate dagli impianti qualificati IGO. Ogni titolo GO è rilasciato dal GSE per ogni MWh di energia elettrica immessa in rete, in conformità con la Direttiva 2009/28/CE. I titoli GO vengono rilasciati, trasferiti e annullati in maniera elettronica tramite l’apposito portale web gestito dal GSE.

 

Certificato GO

Il certificato GO, del valore pari ad 1 MWh, definito secondo i criteri dell’arrotondamento commerciale, è rilasciato dal GSE su base mensile in riferimento all’energia elettrica immessa in rete, al netto dei servizi ausiliari, in conformità con la Direttiva 2009/28/CE.

Tale titolo viene rilasciato, trasferito e annullato in maniera elettronica, tramite il “Portale GO” e scade dopo un anno dalla produzione di energia elettrica cui si riferisce e, al più tardi, il 31 marzo dell’anno successivo. Si distinguono pertanto i titoli di gennaio e febbraio da quelli “altri mesi”.

 

Conto proprietà GO

L’attivazione del conto proprietà, su cui saranno depositati i titoli GO, viene effettuata dal GSE in favore:
  • dei produttori che ne facciano richiesta o all’atto del rilascio della qualifica IGO;
  • di tutte le imprese di vendita, soggette all’obbligo di cui all’articolo 5 del Decreto 31 luglio 2009, che ne facciano richiesta;
  • dei trader operanti nel mercato elettrico italiano e/o estero che ne facciano richiesta.

 

Annullamento GO

 
A decorrere dal 1° gennaio 2013 le imprese di vendita di energia elettrica possono utilizzare esclusivamente i titoli GO come prova della quota o della quantità di energia prodotta da fonti rinnovabili nel proprio mix energetico. L’annullamento dei certificati attesta quindi la fornitura di energia proveniente da impianti alimentati da fonti rinnovabili.

Le imprese di vendita hanno quindi l’obbligo di approvvigionarsi, per ogni contratto di vendita di energia rinnovabile, di una quantità di GO pari alla quantità di energia elettrica venduta come rinnovabile nell’ambito del medesimo contratto. A tal fine, ciascuna impresa di vendita, entro il 31 marzo dell’anno successivo a quello in cui è stata fornita energia elettrica ai clienti finali (beneficiari), è tenuta ad annullare una quantità di GO pari all’energia elettrica venduta come rinnovabile e riferita al medesimo anno.

All’atto di annullamento viene generato un Certificato di Annullamento in cui vengono riportati tutti i dettagli dell’annullamento, i dettagli della società di vendita, del beneficiario, delle GO annullate e degli impianti a cui si riferiscono. Sul Certificato di Annullamento è presente un codice “ID impianto” attraverso il quale è possibile individuare l’impianto dal quale derivano le GO annullate. L’elenco degli impianti qualificati IGO, in capo agli Operatori e in capo al GSE, è disponibile nella sezione Documenti. Ad ogni documento di annullamento inoltre è assegnato un codice univoco che identifica il certificato.
 

Il ruolo del GSE

Il GSE rilascia la Garanzia di Origine (GO) per gli impianti per cui sia stata richiesta e ottenuta la qualifica IGO, attestante la produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile.

Su richiesta del produttore, il GSE emette i titoli GO, per l’impianto qualificato IGO, su base mensile a seguito della ricezione dei dati di misura da parte del Gestore di Rete competente.
La qualifica IGO può essere richiesta dai produttori che hanno la disponibilità di impianti alimentati da fonti rinnovabili ad esclusione degli impianti oggetto delle Aste GO, per i quali il GSE emette e trasferisce i titoli a proprio favore a titolo gratuito per assegnarli mediante procedure concorrenziali.
Il GSE gestisce la verifica delle Offerte Verdi e le Aste dei titoli GO nella propria disponibilità.

La Procedura Tecnica - Procedura per l'identificazione degli impianti alimentati da fonti rinnovabili ed emissione e gestione delle garanzie di origine
- approvata dal Ministero dello Sviluppo Economico, sentita l’Autorità per l’energia elettrica e il gas, ai sensi dell’articolo 31, comma 1, del Decreto ministeriale del 6 luglio 2012, definisce le modalità di rilascio e utilizzo della GO e descrive i processi relativi: 
  • alla qualifica IGO dell’impianto;
  • alla gestione delle GO, dall’emissione all’annullamento.
Il GSE, infine, utilizza i dati presenti sul portale GO per determinare i mix energetici complementari nazionali e complementari di ogni singolo produttore. Per approfondimenti su tale tematica si rimanda alla pagina Mix Energetici.  
Per la copertura degli oneri sostenuti dal GSE per la gestione del sistema delle GO gli operatori sono tenuti a versare un corrispettivo distinto per tipologia di operazione (emissione, annullamento, trasferimento, importazione ed esportazione) e riportato nella convenzione GO. Nello specifico la tariffa applicata per ogni GO emessa/annullata è stata stabilita dal DM Mise 24 dicembre 2014 ed è pari a 0,033 €/GO.
 
Gli impianti oggetto delle Procedure concorrenziali (aste) sono quelli che si avvalgono:
a) del ritiro dedicato dell’energia ai sensi dell’articolo 13 del decreto legislativo n. 387/2003;
b) del meccanismo dello scambio sul posto di cui alla deliberazione n. 74/08 e s.m.i;
c) di incentivi onnicomprensivi che prevedano il ritiro dell’energia (impianti convenzionati CIP 6/92 e TO) da parte del GSE.

La qualifica IGO non può essere richiesta dai produttori che hanno la disponibilità di impianti che rientrano nella casistica di cui ai precedenti punti a), b) e c). Per tali impianti le GO sono emesse e contestualmente trasferite a titolo gratuito al GSE, nonché considerate nella disponibilità di quest’ultimo che provvede ad assegnarle mediante Aste.
 
Il GSE organizza 5 aste annuali e in ciascuna asta saranno negoziabili le GO riferite ai mesi di produzione di seguito elencati:
 
a) GO Gennaio: GO relative al mese di gennaio dell’anno “y” con validità di 12 mesi dal periodo di produzione;
b) GO Febbraio: GO relative al mese di febbraio dell’anno “y” con validità di 12 mesi dal periodo di produzione;
c) GO Altri mesi: GO relative a mesi diversi da quelli di cui alle lettere a) e b) dell’anno “y” con validità fino al 31 marzo “y+1”.
 
Le aste saranno così articolate:
 
Nel caso in cui la data dell’asta dovesse ricadere in un giorno festivo, l’asta verrà effettuata il primo giorno lavorativo successivo.
Si segnala infine che l’Autorità ha pubblicato delle FAQ con l’obiettivo di fornire dei chiarimenti su alcuni aspetti della medesima delibera ARG/elt 104/11. 
Scambio internazionale GO
Il GSE è membro, in qualità di Issuing Body, dell’Associazione internazionale AIB (Association of Issuing Bodies). L'AIB ha definito uno standard europeo di certificazione dell’energia elettrica (European Energy Certificate System - EECS) e garantisce lo scambio a livello internazionale dei certificati EECS attraverso la gestione di una piattaforma informatica (HUB) di scambio, alla quale sono connessi i registri nazionali dei membri dell’associazione.
Il 6 giugno 2013 con l’approvazione del nuovo Protocollo nazionale “EECS Electricity Domain Protocol for Italy” è stata accolta l’adesione del GSE all’AIB per lo scambio internazionale delle Garanzie di Origine (GO).
Dal 13 dicembre 2013 il sistema di gestione dei certificati di GO consente, attraverso la connessione alla piattaforma di scambio internazionale (HUB) gestita dall’AIB, l’importazione e l’esportazione delle GO rilasciate dai Paesi attualmente connessi all’HUB. Sul sito dell’AIB è presente l’elenco aggiornato dei paesi che vi aderiscono, delle autorità competenti e dei codici di riferimento per ogni paese.
L’adesione del GSE all’AIB prevede la conformità delle Garanzie di Origine al protocollo standard di certificazione EECS - European Standard Certificate System - definito dalla stessa AIB mediante le c.d. “EECS Rules”. Queste ultime costituiscono un sistema di norme armonizzate per il rilascio, trasferimento e annullamento di certificati EECS, garantendo altresì, in modo coerente con la legislazione comunitaria e le leggi nazionali in materia, che i diversi registri connessi all’HUB siano affidabili, sicuri e interoperabili.
Nella sezione Documenti è disponibile un riepilogo delle movimentazioni delle GO, effettuate dal 2013, nel quale sono riportati i dati relativi a emissioni, annullamenti, trasferimenti, esportazioni, importazioni e scadenze.

Questa pagina è stata aggiornata il 03/03/2016