Accesso

Caldaie a condensazione (1.C) per la PA

​TIPOLOGIA

DI INTERVENTO E

CARATTERISTICHE

La caldaia a condensazione è un generatore di calore ad acqua calda, capace di sfruttare la condensazione del vapore acqueo dei fumi di combustione. Questo vapore acqueo, condensando, ritorna liquido e nel farlo cede il proprio calore ad un apparato che ne recupera l’energia prima che questa vada dissipata nell’ambiente passando dalla canna fumaria.


Grazie a questo recupero energetico, è possibile ottenere dalla combustione del metano (o di altro combustibile) sia il cosiddetto
calore primario (quello diretto) sia il calore latente del vapore, con un sensibile risparmio economico ed un significativo aumento
dell’efficienza energetica rispetto alle classiche caldaie vecchio stile.
Il fenomeno termodinamico alla base del funzionamento della caldaia a condensazione avviene in delle serpentine
a scambio di calore, composte di speciali materiali resistenti alla corrosione degli acidi contenuti nelle acque di condensa.
Le serpentine assorbono il calore interno dei fumi di scarico e lo rimandano al circuito idraulico interno collegato coi
radiatori (anche detti termosifoni).



Nota:

L’intervento incentivabile consiste nella sostituzione, integrale o parziale, di impianti di climatizzazione invernale, in edifici esistenti, parti di edifici esistenti o unità immobiliari esistenti di qualsiasi categoria catastale, con impianti utilizzanti generatori
a condensazione alimentati a gas naturale
. Sono ammessi anche i generatori di calore (caldaie) a condensazione ad aria, purché rispettanti tutti i requisiti previsti dal Decreto. Consulta il punto
4. LE COIBENTAZIONI (1.C) NELLE REGOLE APPLICATIVE” nella sezione “ ISTRUZIONI DA SEGUIRE” per visualizzare nel dettaglio i requisiti tecnici per l’accesso all’incentivo.


​COME 

RICHIEDERE L'INCENTIVO 

UNA VOLTA COMPLETATO L'INTERVENTO

Le informazioni contenute in questa sezione si riferiscono unicamente alla richiesta di incentivi a seguito di completamento dei lavori. Non sono descritte le modalità di richiesta a prenotazione riservate alle pubbliche amministrazioni.
La richiesta di incentivo può essere presentata:

  • dal soggetto che ha sostenuto le spese dell’intervento e che dispone dell’edificio/unità immobiliare su cui l’intervento e/o la misura di efficienza energetica è stata realizzata ("soggetto responsabile");
  • da una ESCO che abbia stipulato con il soggetto responsabile un contratto di servizio energia o di prestazione energetica

SI RICORDA CHE PER QUESTO INTERVENTO PUO' ESSERE RICHIESTO L'INCENTIVO SOLO IN CASO DI SOSTITUZIONE DI IMPIANTO PREESISTENTE E NON IN CASO DI NUOVA INSTALLAZIONE


LE ISTRUZIONI DA SEGUIRE

[accordion]
[titolo]

1. REGISTRATI NELL'AREA CLIENTI DEL GSE

[/titolo]
[testo]

Per richiedere gli incentivi, se sei il soggetto che ha realizzato l’intervento o il soggetto delegato da quest’ultimo alla presentazione della richiesta, devi prima registrarti nell’Area Clienti (http://areaclienti.gse.it/) del GSE.

Serve aiuto per la registrazione? Consulta la Guida.

Se sei un'utente già registrato e non hai le credenziali di accesso o le hai smarrite, segui le procedure dedicate al recupero della userid e della password.

Nel caso in cui tu abbia già un contratto attivo con il GSE (esempio: scambio sul posto o per un impianto fotovoltaico) potrai utilizzare le credenziali di accesso che già conosci

[/testo]
[/accordion]
[accordion]
[titolo]

2. ACCEDI AL PORTALTERMICO

[/titolo]
[testo]

Per poter procedere alla richiesta di incentivo:

  1. Accedi all’Area Clienti del GSE inserendo userid e password
  2. Clicca sul pulsante “RICHIEDI NUOVI SERVIZI > ACCEDI” e sottoscrivi l’applicazione web PORTALTERMICO (FER-TER) 
    Da questo momento sarai abilitato a richiedere gli incentivi sul PORTALTERMICO (FER-TER), disponibile nell’area “SERVIZI GSE”.

    Ricorda: nel caso siano presenti più operatori, se hai già sottoscritto l’applicazione web PORTALTERMICO (“FER-TER”), prima di compilare la richiesta, seleziona l’OPERATORE per cui intendi richiedere gli incentivi.
  3. Accedi al PORTALTERMICO (FER-TER) e clicca sul pulsante “NUOVA RICHIESTA” per creare una richiesta di incentivo

[/testo]
[/accordion]
[accordion]
[titolo]

3. COMPILA E INVIA LA RICHIESTA DI INCENTIVO

[/titolo]
[testo]
[accordion]
[titolo]

STEP 1 - IDENTIFICA IL SOGGETTO

[/titolo]
[testo]

Questa fase della compilazione è dedicata all’identificazione dei soggetti coinvolti nella richiesta di incentivo. Come primo step, devi dichiarare chi sta compilando la richiesta di incentivo, se è il soggetto responsabile (colui che ha sostenuto le spese delll’intervento), oppure se è il soggetto delegato che opera per conto del soggetto responsabile.

Soggetto Responsabile: è il soggetto che ha sostenuto le spese per la realizzazione dell’intervento e può essere:

  1. Soggetto proprietario dell’immobile
  2. Detentore/Utilizzatore dell’immobile
  3. ESCO che opera per conto del proprietario dell’immobile (soggetto privato o Pubblica Amministrazione )
  4. ESCO che opera per conto del detentore utilizzatore dell’immobile (soggetto privato o Pubblica Ammistrazione)

Soggetto Delegato: è il soggetto che compila la richiesta di incentivo per conto di un privato o di una Pubblica Amministrazione (ad es. il referente tecnico).

Ricorda: In caso di Soggetto Delegato, è necessario compilare e allegare la delega firmata del Soggetto Responsabile. Scarica qui il Modello di delega del Soggetto Responsabile al Soggetto Delegato (Modello 4).
[/testo]
[/accordion]
[accordion]
[titolo]

STEP 2 - IDENTIFICA L’IMMOBILE

[/titolo]
[testo]

In questa fase il Portaltermico (“FER-TER”) richiede di identificare l’edificio su cui è stato realizzato l’intervento.

Ricordati di avere a portata di mano i seguenti dati, indispensabili per procedere con la richiesta:

1. INFORMAZIONI GENERALI SUL L'IMMOBILE OGGETTO DELL'INTERVENTO:

  • Dati ubicazione immobile (Regione, Provincia, Comune, Indirizzo e CAP);
  • Zona climatica, gradi giorno e altitudine: vengono compilati automaticamente dal Portaltermico (“FER-TER”)

Se l’immobile non viene identificato automaticamente, puoi procedere con l’identificazione utilizzando la funzione «Localizza immobile» , che consente di individuare l’edificio con Google maps.




2. DATI CATASTALI:

Questi dati sono reperibili nella documentazione tecnica dell'edificio, nella visura catastale. Puoi richiederla in qualsiasi ufficio catastale presente sul territorio nazionale o attraverso uno dei siti web che offrono questo servizio.

Si ricorda che al momento della compilazione della richiesta di incentivo l’immobile deve essere già accatastato.



3. DATI SULL’IMMOBILE:

Il Portaltermico (“FER-TER”) richiede di inserire ulteriori dati sull’immobile, reperibili nella documentazione tecnica dell'edificio, nella "Concessione edilizia" o nel "progetto autorizzato" dall'ente competente:



Si ricorda che questa sezione deve essere compilata sul Portaltermico in un'unica soluzione

[/testo]
[/accordion]
[accordion]
[titolo]

STEP 3 - IDENTIFICA L'INTERVENTO

[/titolo]
[testo]

La richiesta di incentivo in Conto Termico può essere presentata sia a intervento concluso, in modalità di “Accesso Diretto”, sia prenotando l’incentivo a intervento in corso o ancor prima di avere iniziato i lavori, attraverso la modalità “a Prenotazione”.

1. Scegli la modalità di accesso (Diretto o a Prenotazione) e ricorda che:

Accesso diretto:
A valle di una valutazione positiva del GSE l’incentivo viene erogato in un’unica soluzione entro 2 mesi dalla sottoscrizione del contratto con il GSE. Consulta le “Regole Applicative” per approfondire la modalità di accesso diretto

Accesso a Prenotazione:
A valle di una valutazione positiva del GSE l’incentivo viene erogato con un acconto all’avvio dei lavori pari al 40% o al 50% del totale del contributo spettante, a seconda della tipologia e della dimensione dell’intervento. Consulta le “Regole Applicative” per approfondire la modalità di accesso a prenotazione


2. Seleziona una o più tipologie di intervento per cui intendi presentare la richiesta di concessione degli incentivi.

3. Se il tuo intervento di efficienza energetica rientra nella lista degli apparecchi prequalificati (“Catalogo Caldaie a Condensazione”), seleziona l’apparecchio nell’elenco degli apparecchi prequalificati disponibili a sistema.

4. Nel caso dell'intervento 1.C, assicurati di disporre delle seguenti informazioni, indispensabili per procedere con la richiesta:

​Informazioni pre-intervento

  • Tipologia generatore
  • Alimentazione
  • Potenza termica al focolare
  • Potenza termica utile
  • Anno di installazione
  • Posizione
  • Rendimento
​Informazioni post- intervento

  • Tipologia generatore
  • Alimentazione
  • Potenza termica nominale
  • Rendimento
  • Marca
  • Modello
  • Numero matricola
  • Emissione e regolazione ( tipologia emissione, temperatura media del fluido termovettore, tipologia regolazione)
  • Data di Fine Lavori
  • Importo dei Lavori


In seguito al superamento dei controlli effettuati dal Portaltermico (“FER-TER”) sulla correttezza della data conclusione intervento/fine lavori e sulla disponibilità del contingente, ti sarà assegnato un codice identificativo della richiesta.

Il codice identificativo è il numero univoco che identifica la tua richiesta di incentivo e che potrebbe servirti in futuro per richiedere informazioni e assistenza al GSE.

5. Consulta l’estratto “Schede Int._1.C Caldaia condensazione” della “Guida all’utilizzo dell’applicazione web del Portaltermico”, per scoprire come inserire le informazioni di dettaglio.

Ricorda: per presentare la richiesta hai 60 gg dalla data di fine lavori e comunque non più di 90 giorni dalla data dell’ultimo pagamento delle spese sostenute per la realizzazione dell’intervento.

[/testo]
[/accordion]
[accordion]
[titolo]

STEP 4 - ALLEGA I DOCUMENTI NECESSARI

[/titolo]
[testo]

La documentazione da allegare alla richiesta – sia quella comune a tutti gli interventi che quella specifica per l’intervento selezionato - è la seguente:

DOCUMENTAZIONE COMUNE A TUTTI GLI INTERVENTI:

  • Delega del Soggetto Responsabile al Soggetto Delegato (se necessario)
  • Copia del relativo contratto EPC (solo nel caso in cui il Soggetto Responsabile sia una ESCO)
  • Autorizzazione del proprietario dell’edificio/immobile su cui l’intervento è stato realizzato (Modello 8 nella sezione “Modulistica”).
  • Fatture e bonifici che dimostrino i pagamenti effettuati (riferimento nella causale al DM 16.02.2016)
    Visualizza l'estratto delle Regole Applicative cap. 6.8 "Fatture e bonifici"
  • Richiesta di concessione degli incentivi (generata dal Portaltermico da scaricare, firmare e caricare come ultimo documento e prima dell’invio della richiesta, unitamente al documento di riconoscimento)


DOCUMENTAZIONE SPECIFICA PER L’INTERVENTO 1.C:

  • Asseverazione del tecnico abilitato (è necessario che sia firmata da un tecnico abilitato per installazione di generatori > 35 kW (Modello 7 della sezione «Modulistica»)
  • Certificazione del produttore (Visualizza il documento) degli elementi impiegati che attesti il rispetto dei requisiti del DM 16.02.2016 (non necessaria se il generatore è inserito nel Catalogo degli apparecchi prequalificati)
  • Relazione tecnica illustrativa con schemi funzionali d’impianto (se > di 100kW)
  • Documentazione fotografica(come indicato nelle regole applicative)

[/testo]
[/accordion]
[accordion]
[titolo]

STEP 5 - INSERISCI I DATI AMMINISTRATIVI E FISCALI E PER LA CORRISPONDENZA

[/titolo]
[testo]

Ultimato il caricamento della documentazione, inserisci i “dati amministrativi e fiscali” (IBAN e SWIFT CODE) e i recapiti di corrispondenza al quale saranno inviate le comunicazioni dal GSE.

Ricordati di verificare che i tuoi recapiti siano corretti. In questo modo potrai essere contattato facilmente.

Si ricorda che per il Conto termico è possibile usufruire del mandato irrevocabile all’incasso. In cosa consiste? Il Mandato irrevocabile all’incasso consente al Soggetto Responsabile di provvedere al pagamento del fornitore di parte dell’impianto/intervento mediante la cessione a suo favore. Pertanto, l’importo riportato sulla fattura di acquisto del bene dovrà coincidere con la somma fra l’incentivo netto e i bonifici effettuati a favore del fornitore. In questo caso, va trasmesso il modulo reperibile sul sito del GSE nella sezione modulistica (Modulistica), sottoscritto da entrambi i contraenti e vanno fornite le coordinate bancarie del mandatario

[/testo]
[/accordion]
[accordion]
[titolo]

STEP 6 - GENERA LA LETTERA DI RICHIESTA DI INCENTIVO

[/titolo]
[testo]

Visualizza l’anteprima della tua richiesta di concessione degli incentivi e conferma i dati inseriti. Da questo momento in poi i dati non saranno più modificabili e la pratica sarà nello stato “congelata”.

Il documento “richiesta di concessione degli incentivi” dovrà essere scaricato, firmato e poi caricato nuovamente sul Portaltermico (“FER-TER”) nella sezione dedicata alla documentazione (consulta la sezione “inserisci i documenti necessari”).

[/testo]
[/accordion]
[accordion]
[titolo]

STEP 7 - INVIA LA RICHIESTA

[/titolo]
[testo]

Per inviare la richiesta di concessione degli incentivi al GSE clicca sul pulsante “Conferma” . Da questo momento in poi la pratica si troverà nello stato “inviata” e inizierà l’iter di valutazione della richiesta di incentivo da parte del GSE.

Al termine della valutazione - l’esito sarà inviato all’indirizzo indicato sul PORTALTERMICO nella sezione “dati generali” - “corrispondenza”.

Si ricorda che durante l’istruttoria se viene rilevata documentazione mancante o non conforme, il GSE invierà una richiesta di integrazione all’indirizzo indicato nella sezione “corrispondenza”.

Ricevuta l’eventuale richiesta di documentazione integrativa, questa deve essere inviata al GSE tramite il Portaltermico. Non saranno prese in considerazione eventuali richieste di integrazione inviate tramite altri canali, diversi dal Portaltermico.

E’ possibile verificare lo stato della richiesta nella sezione “Gestione Richieste > “Visualizza richieste” .


Ricorda di mantenere sempre aggiornati i tuoi recapiti
(indirizzo fisico, email/PEC, numero di telefono).

Per aggiornare i dati di corrispondenza vai nella sezione “Gestione Richieste > “Visualizza richieste” del Portaltermico (FER-TER), seleziona il codice della richiesta e clicca su “Modifica modalità di comunicazione”. A questo punto clicca sul pulsante “SALVA” per confermare i dati modificati.

[/testo]
[/accordion]
[/testo]
[/accordion]
[accordion]
[titolo]

4. LE CALDAIE A CONDENSAZIONE (1.C) NELLE REGOLE APPLICATIVE

[/titolo]
[testo]

Nel documento Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti di climatizzazione invernale utilizzanti generatori di calore a condensazione (intervento 1.C - art. 4, comma 1, lettera c) sono disponibili le seguenti informazioni di dettaglio sull'intervento 1.C :

  • Soggetto ammesso
  • Requisiti tecnici per l’accesso all’incentivo
  • Spese ammissibili ai fini del calcolo dell’incentivo
  • Calcolo dell’incentivo
  • Documentazione necessaria per l’accesso diretto

[/testo]
[/accordion]
[accordion]
[titolo]

5. CATALOGO CALDAIE A CONDENSAZIONE

[/titolo]
[testo]

Consulta il “Catalogo dei generatori di calore a Condensazione (1C)” e verifica se l’intervento da te realizzato è prequalificato e accede alla procedura semplificata tramite il Portaltermico.

Tutti gli apparecchi elencati nel Catalogo rispondono ai requisiti tecnici contenuti negli allegati al Decreto 16 febbraio 2016.

Il GSE pubblica il Catalogo degli apparecchi idonei, finalizzati a installazioni ad uso domestico e ne cura l’aggiornamento anche in considerazione dell’evoluzione della normativa tecnica di settore, nel rispetto dei principi di non discriminazione, parità di trattamento e tutela del libero mercato dei prodotti, fermo restando il valore esemplificativo e non esaustivo dei prodotti in elenco.

[/testo]
[/accordion]
[accordion]
[titolo]

6. MODULISTICA

[/titolo]
[testo]

Nella sezione Modulistica sono disponibili i modelli relativi alla documentazione da allegare attraverso il PortalTermico, sulla base della specifica richiesta di accesso agli incentivi.

[/testo]
[/accordion]

​ANCORA DUBBI

O PROBLEMI SULLA

RICHIESTA DI INCENTIVO?